Nan
NAN Regate Barche Lunghe
Nan Murales
Nan-Wa River

 

Nan è un piccolo eden per gli appassionati di storia e cultura pre-siamese. E’ una provincia remota, situata a circa 700 km da Bangkok e la sua posizione geografica, a metà strada tra Chiang Mai (Thailandia) e Luang Prabang (Laos), ha consentito alla città di assorbire le culture delle due regioni per centinaia di anni. Ricca di attrazioni sia di tipo culturale che paesaggistico, la città di Nan si nasconde in una valle verdeggiante, attraversata dal fiume che porta il suo stesso nome, circondata da colline boscose. Con una storia che risale al 14 ° secolo, quando il regno settentrionale di Lanna era all’apice della potenza, Nan possiede molte attrazioni storiche ben conservate o restaurate. La città fu inizialmente influenzata dal Regno di Sukhothai sia dal punto di vista culturale che politico. Successivamente cadde prima sotto il dominio del Regno Lanna, il cui centro era a Chiang Mai, e più tardi, di quello Birmano. Con l’espulsione dei birmani, avvenuta nel XVIII secolo, Nan godette di un periodo di grande autonomia prima di sottomettersi al pieno controllo di Bangkok all’inizio del 1900. Le tracce così evidenti del suo ricco passato sono ancora riscontrabili nei templi antichi, mentre lo scenario delle campagne circostanti, in cui vivono minoranze etniche come i Thai-Lue e gli Akha, viene arricchito di un aspetto fortemente etnico. E’ un luogo lontano dai sentieri turistici classici.  I visitatori vengono qui per assaporare la sua lontananza, le bellezze naturali e la bella architettura antica. Il suo relativo isolamento conferisce all’area una tranquillità ed un ambiente tropicale non comune alle altre province settentrionali: chi si spinge fin qui viene ricompensato con monasteri buddisti ed attività eco-turistiche tra le colline boscose che costituiscono i tre quarti della topografia della provincia. Il luogo evoca un sentimento di radicamento, di un legame ininterrotto con la terra e la sua generosità. Ciò è particolarmente evidente in prossimità delle aree rurali con tanti negozi che fanno fronte alle esigenze delle famiglie contadine vendendo prodotti, attrezzi ed oggetti utilizzati nella vita di tutti i giorni. Questa esplicita e tipica quotidianità si riflette inevitabilmente nelle forme artistiche di Nan, in particolare i suoi murales, che ritraggono momenti di vita vera: microcosmi unici che presentano il luogo al mondo esterno.  

Le principali attrazioni sono:

Wat Phrathat Chae Haeng: tra i più affascinanti templi antichi di Nan, dista 2 chilometri dal centro. Questo era il sito originale dell’insediamento della città fino a 600 anni fa. La costruzione occupa un punto elevato, raggiungibile tramite una scala con i corrimani a forma di “naga” (animale mitologico assomigliante ad un serpente, probabilmente un drago acquatico).                                                                                                                               

Wat Phumin: un tempio di eccezionale bellezza. Particolarmente interessanti sono le pareti decorate con raffinate pitture murali. Oltre al Wat Phumin, molto interessanti sono le visite al Wat Phrathat Chang Kham Worawihan ed infine presso il Wat Phra That Khao Noi: rimarrete meravigliati dalla vista panoramica su tutta la città di Nan. Maestosa la statua del Buddha che da qui sembra fare la guardia su tutta la vasta valle.                      

Tradizionale Gara delle Barche Lunghe: in Thailandia si tengono annualmente le tradizionali gare con le barche “lunghe” da fiume. Le competizioni più importanti si svolgono nelle province di Samut Prakan ed Ayutthaya, sul fiume Chao Phraya ed ancora a Phichit, Phitsanulok ed a Nan sull’omonimo fiume.                                                                                                        

Parco Nazionale di Si Nan: il parco copre una vastissima area di foreste e colline. Pla Chu è l’attrazione più grande del parco; dalla sommità della rupe la vista panoramica sulle montagne è sublime. All'interno dell’area protetta si trovano foresta sempreverde e molti animali rari. Per chi ama sfidare la forza delle acque disponibile il rafting sul fiume Wai, cui può essere abbinata una gita a dorso d’elefante. Il periodo più adatto per il rafting è da settembre a febbraio.                                                                                                                                                             

Il parco nazionale di Doi Phu Kha: nord di Nan nel comune Nong Bua, sulla superstrada numero 1080 si trova il parco. Il terreno, coperto fondamentalmente da foreste, è costituito da montagne di rocce calcaree dove prendono vita le sorgenti dei ruscelli che si versano nel fiume Nan. Qui crescono fiori particolari come il “Chomphu Phu Kha” i cui fiori rosa raggiungono il massimo della fioritura nel mese di febbraio. Di mattina molto presto è bello ammirare un mare di nebbia che scorre dolcemente tra le valli. Presenti in zona anche diverse cascate.

Shopping

Tessili. Nan è rinomata per i suoi manufatti tessili di alta qualità dipinti in vari motivi. Il più famoso è “lai nam lai” ovvero ‘l’acqua che scorre’, che rappresenta torrenti e cascate.                                   

Artigianato. Abbigliamento di seta, oggetti intagliati di legno e prodotti artigianali delle tribù sono i souvenir più popolari.                                                                                                                                                       

Strumenti musicali. Nan è anche conosciuta per gli strumenti musicali, in particolare per il “salo”, uno strumento simile al violino e al “sueng” che assomiglia alla chitarra.

Miglior periodo per andare: da Dicembre ad Aprile

Come arrivare

Con l’aereo: i viaggiatori possono prendere un volo da Bangkok a Chiang Rai, e poi proseguire con un bus dalla stazione di Chiang Rai. Thai Airways International- Web:    

Con il bus: il viaggio di 9 ore da Bangkok può essere fatto in autobus con aria condizionata. La partenza è dalla stazione degli autobus di Bangkok, via Kampaeng Phet II. Web:  www.transport.co.th                                                  

Con l’auto: da Phrae, Nan è facilmente raggiungibile dalla superstrada numero 101 dopo un breve percorso di 120 chilometri.