Chiang Rai Doi Hua Mae Kham
Chiang Rai
Doi Mae Salong
Chiang Rai
Phra That Chedi Luang Temple

Situata a 785 chilometri a nord di Bangkok, Chiang Rai è la capitale della regione dell’estremo nord. Situata a quasi 600 metri sul livello del mare copre un’area di circa 11,700 km2. La sua provincia confina con il Myanmar a nord e con il Laos a nord-est. La maggior parte del territorio è montagnoso, con cime che raggiungono 1,500 metri di altezza e nelle valli tra le montagne scorrono diversi fiumi, il più importante è il fiume Kok, vicino al quale sorge la città. Questo fiume è la principale via di collegamento con la vicina provincia di Chiang Mai, attraversa il centro di Chiang Rai e passa attraverso diversi insediamenti tribali e parchi da cui partono le gite a dorso d’elefante nella giungla. All’estremo nord della provincia si trova una zona denominata “Triangolo d’Oro” dove il fiume Mekong e il fiume Ruak si incontrano creando così la linea di frontiera tra la Thailandia, il Myanmar e il Laos, mentre le alte montagne tutt’intorno sono abitate da tribù come gli Akha, i Lahu, i Karen ed i Mon. La regione possiede una lunga storia di piccoli regni che ebbero la loro origine nel periodo pre-Thai, mentre la città di Chiang Rai fu fondata nel 1262 dal Re Mengrai: capitale del Regno Lanna fin quando non venne superata in importanza da Chiang Mai. Oggi, Chiang Rai è una piccola ma attraente città e si presenta come un perfetto punto di partenza per l’esplorazione delle bellezze paesaggistiche e culturali della Thailandia del Nord.

Attrazioni della città

Monumento e Stupa del Re Mengrai. Per rendere il giusto omaggio al fondatore di Chiang Rai, il suo monumento dovrebbe essere il primo luogo della città ad essere visitato dal momento in cui gli abitanti credono che il Re Mengrai meriti il rispetto dei viaggiatori prima che questi comincino il viaggio.

Wat Phra Sing. Questo tempio, in via Singhakhlai, è un esempio raffinato dell’architettura religiosa Lanna. La statuetta di Phra Phuttha Sihing, che adesso si trova a Chiang Mai, era originariamente custodita proprio qui.

Wat Phra Kaeo Posto dietro al Wat Phra Sing, Wat Phra Kaeo è noto per la sua sala in stile tardo Lanna con le statue in bronzo di Buddha. Il tempio è comunque più famoso come il luogo in cui venne scoperto il Buddha di Smeraldo, attualmente conservato a Bangkok.

Wat Rong Khun. Meglio conosciuto come il Tempio Bianco, è uno dei templi più facilmente riconoscibili in Thailandia. Situato fuori città attira un gran numero di visitatori, sia Thai che stranieri, facendone una delle attrazioni più visitate a Chiang Rai.

Attrazioni nei dintorni

Doi Tung/ Amphoe Mae Fa - Luang Doi Mae Salong. Questa montagna più settentrionale offre diverse attrazioni turistiche tra cui la Villa Reale di Doi Tung; il giardino botanico di Mae Fa Luang, in cui crescono alberi e piante colorate di varie specie, con rocce e acqua, palme e fiori; infine, molti villaggi tribali. La montagna lussureggiante di Doi Mae Salong dista circa 40 chilometri da Mae Chan. Le piantagioni di caffè ed i frutteti sui versanti della montagna creano un panorama variegato che diventa davvero pittoresco a dicembre ed a gennaio quando fioriscono i ciliegi thailandesi. Le attrazioni maggiori sono agriturismi, ristoranti, passeggiate a cavallo e trekking. Nei pressi si trova il Centro di Sviluppo e Cooperazione delle tribù della montagna. Situato a 15 chilometri sulla strada per Doi Mae Salong, aiuta e amministra gli abitanti delle tribù locali. I prodotti artigianali come capi di maglieria e oggetti in argento sono in vendita.

Il Triangolo d’Oro / Amphoe Chiang Saen. A 8 chilometri da Chiang Saen, questo famoso luogo sul fiume segna il punto in cui i confini tra la Thailandia, il Laos e il Myanmar si incontrano e dove si congiungono il fiume Mekong con il suo piccolo affluente il fiume Ruak. Le barche sul Mekong si possono noleggiare per intraprendere un viaggio da Chiang Saen risalendo verso il Triangolo d’Oro o discendendo verso Chiang Khong. La città di Chiang Saen, deliziosamente situata sulle sponde del fiume Mekong, è il sito di un insediamento antico che precede la nascita di Chiang Rai. Le testimonianze di questo periodo si palesano nelle rovine delle mura cittadine, nei fossati e nei templi.

Amphoe Thoeng- Il parco forestale di Phu Ci Fa. Questa montagna, che si trova a circa 25 chilometri a sud di Doi Pha Tang, è caratterizzata dai versanti alti e ripidi ed offre una vista panoramica sul Laos. La cima più alta s’innalza rapidamente verso il cielo. La nebbia avvolge il monte di mattina presto, specialmente nelle stagioni fresche. Nel mese di febbraio, i bianchi fiori selvatici “dok siao”, dominano l’area.

Amphoe Mae Sai - Mae Sai. Questa cittadina di frontiera è il punto più a nord della Thailandia. Si affaccia sul Myanmar ed è raggiungibile attraversando l’omonimo fiume. Dista 61 chilometri da Chiang Rai, sull’autostrada numero 110. La città propone ottime opportunità per lo shopping: prodotti thailandesi, birmani e cinesi sono in questo luogo molto popolari.

Amphoe Phan- Il parco nazionale di Doi Luang & la cascata di Pu Kaeng. Situato a circa 65 chilometri a sud della città di Chiang Rai, questo parco copre un’area di 1,170 km2 e si estende anche nei territori delle province di Chiang Mai, Lampang e di Phayao. L’attrazione maggiore del parco è la cascata di Pu Kaeng. La cascata si trova nel parco nazionale di Doi Luang, nel comune di Phan. Per raggiungere questo posto, viaggiate sulla strada Chiang Rai- Phayao per 58 chilometri, direzione Ban Pu Kaeng. Al chilometro 77, girate a destra e continuate per altri 9 chilometri, vi ritroverete di fronte un’ampia cascata immersa nella foresta vergine con l’acqua che scende tra le fessure di rocce calcaree. Disponibili servizi per il campeggio e per il trekking.

Il parco nazionale di Khun Chae & sorgente calda di Mae Khachan. La sorgente calda si trova a Tambon Mae Chedi Mai, sulla strada Chiang Rai- Chiang Mai al chilometro 64-65, accanto a un torrente. Gli abitanti vendono le uova ai turisti affinchè le cuociano nell’acqua bollente della sorgente. Si trova a Tambon Mae Chedi Mai, nel comune di Wiang Pa Pao ed è raggiungibile dalla superstrada Chiang Mai-Chiang Rai, numero 118. La sede principale del parco si trova al chilometro 55-56. I visitatori che desiderano fare un’escursione nella foresta e campeggiare nel parco, sono pregati di chiedere il servizio di guida e di preparare le attrezzature necessarie. Il cammino attraverso la foresta di Khun Chae è un viaggio per gli appassionati d’avventura, dato che il percorso è composto da sentieri ripidi, pendici di colline e da rupi che raggiungono i 1,400 metri di altezza. Ci sono vari punti panoramici e gli escursionisti possono godersi le cascate ed i torrenti nella foresta vergine, ricca di vegetazione.

Shopping: Chiang Rai è ricchissima di prodotti artigianali come capi di cotone, accessori tribali di argento e oggetti scolpiti in legno. Mentre tra i prodotti agricoli spiccano il lychee (nei mesi di aprile e maggio), l’ananas e il tè. La coltivazione di queste varietà è incentivata ed economicamente sostenuta da progetti reali.

Miglior periodo per andare:Da Novembre ad Aprile

Come arrivare

Con l’aereo: Thai Airways International, voli giornalieri da Bangkok a Chiang Rai. Hotline 1566. www.thaiairways.com

Con il bus: Il viaggio di 10 ore da Bangkok può essere fatto anche in autobus. La partenza è dalla Stazione Autolinee di Bangkok, via Kampaeng Phet II. Web: www.transport.co.th

Con l’auto: Prendete l’autostrada numero 1 e dopo la numero 32 per Nakhon Sawan. Riprendete poi la numero 1 per Chiang Rai via Phayao, Lampang e Tak. Il percorso totale è di 785 chilometri.