Giorno 1              

Arrivo a Chiang Mai con il volo del mattino da Bangkok. Trasferimento in hotel. Di seguito, partenza per il monte Doi Suthep (1676 mt.) dove si trova il Wat PhraThat Doi Suthep, costruito nel 1383 sotto il regno di Kue-Na. Si raggiunge la cima con una funicolare, dalla sommità del Doi Suthep si apre un panorama suggestivo su tutta la piana di Chiang Mai. Per la discesa dal tempio si percorre una gradinata di 300 scalini affiancata da due “Naga”, i serpenti guardiani della mitologia buddhista. Nel pomeriggio, visita al villaggio artigianale di Sangkampaeng, famoso per le manifatture di seta, argento, ombrelli di carta oleata, legno e pietre preziose. Cena e pernottamento

Giorno 2              

Dopo la prima colazione visita ai principali templi del centro cittadino: il Wat Suan Dok, costruito in origine nel 1383 dove è ospitata una statua del Budda risalente a 500 anni fa. Si giunge poi presso il Wat Phra Sing, costruito nel 1345 dal Re Pa Yo: al suo interno si trova un’immagine del Buddha  di Phra Sing che si ritiene proveniente dallo Sri Lanka. Ultima sosta al Wat Chedi Luang, un maestoso tempio la cui pagoda venne distrutta durante un terremoto ed oggi tornata all’antico splendore.  Pranzo in un ristorante locale e nel pomeriggio visita del villaggio di Bor Sang, famoso per la creazione degli ombrellini tipici thailandesi. In serata cena tipica “Kantoke” con programma di danze classiche e tribali. Pernottamento

Giorno 3             

Prima colazione in hotel e partenza verso Chiang Rai. Si raggiunge il Mae Sa Elephant Camp  dove visiterete anche l’area della nursery del campo, creata appositamente per la salvaguardia di questi stupendi giganti della foresta. Si prosegue poi per Baan Tha Ton, sostando per il pranzo in un ristorante della zona sulla riva del fiume Mae Kok. Imbarco poi su una motolancia per un’interessante crociera di un’ora e mezza circa da Baan Tha Ton a Baan Pa Tai, sul fiume Mae Kok. Giunti a Baan Pa Tai si prosegue in auto per raggiungere Ban Ya-Pa, un villaggio abitato da tre diverse etnie, dove si potranno osservare i costumi e le tradizioni degli Akha, dei Lahu Shi Balah e dei Padong Long Neck Karen, famosi per le loro “donne-giraffa”. Si raggiunge poi Chiang Rai. Cena e pernottamento.

Giorno 4              

Prima colazione in hotel. Prima sosta al Wat Rong Kung (Tempio Bianco) un tempio buddista ideato e costruito dal visionario artista thailandese Chalermchai Kositpipat. In questo insolito tempio si mischiano i tradizionali valori buddhisti con immagini ed icone della vita moderna, in un mix assolutamente insolito e non convenzionale. Si prosegue per Mae Sai, una piccola cittadina situata all’estremo nord della Tailandia, sul confine della Birmania. Sosta al mercato posto all’ingresso del ponte che immette oltre confine, dove si possono fare acquisti interessanti di articoli provenienti dalla Birmania e dalle zone limitrofe. Poi, visita del Triangolo d’Oro.Qui,alla confluenza del Sop Ruak col Mekong, si trova il punto d’incontro dei confini birmani, thailandesi e laotiani. Dopo pranzo, visita della Opium House prima di proseguire direttamente per l’aeroporto di Chiang Rai, in tempo utile per il volo su Bangkok.