La Thailandia è un paese buddhista. Tuttavia, i thailandesi hanno praticato l'animismo per secoli, prima ancora che il buddismo fosse introdotto nel paese. Al giorno d'oggi, i rituali animistici, insieme a brahmanesimo e all’ induismo, svolgono ancora un ruolo importante in diversi aspetti della vita. La case degli spiriti sono sinonimo di fede animista e comunemente si vedono in Thailandia nei pressi di case ed edifici commerciali. Si ritiene che lo spirito che abita nella casa possa in qualche modo proteggerla oltre a garantire il benessere dei membri della famiglia o dei proprietari dell’immobile.  Tradizionalmente, il santuario, conosciuto come "San Phra Phum", è costruito su un unico pilastro ed ha la forma di una casa in miniatura o di un tempio. Alcuni sono riccamente costruiti, altri sono fatti semplicemente in legno.Vengono eretti in un luogo propizio per la casa.  Il proprietario chiederà ad un sacerdote bramino di eseguire una particolare cerimonia per invitare uno spirito a guardia dell’abitazione. Sovente viene offerto del cibo o altre semplici offerte allo spirito che alberga nel piccolo santuario in segno di gratitudine per la protezione. Il più famoso santuario – o casa degli spiriti -  in Thailandia si trova all'angolo con l’hotel Grand Hyatt Erawan in uno degli incroci più trafficati di Bangkok. E’ molto rispettato sia dai fedeli locali che dai turisti provenienti da altri paesi asiatici. Altri santuari spirituali, come quello situato nella zona prospicente il centro commerciale Central World Plaza, attirano moltissime persone che vengono a pregare per la buona salute o per la fortuna nella vita, per l’amore o il successo nel lavoro. I fedeli offrono fiori, cibo e piccole statue votive a questi santuari affinchè i loro desideri si avverino.